top of page

Young Ninja Group (ages 3-5)

Public·9 members
John Duran
John Duran

La Ragazza Piu Fortunata Del Mondo [HD] (2022) ...



Già nell'agosto del 2015, è stato annunciato che la Lions Gate aveva acquisito i diritti del romanzo La ragazza più fortunata del mondo di Jessica Knoll, con Reese Witherspoon come produttrice, tramite la sua società Pacific Standard.[2] Tuttavia, il progetto è stato scartato e lasciato da parte per anni a causa di conflitti di programmazione ed un budget insufficiente.




La ragazza piu fortunata del mondo [HD] (2022) ...



Anche il critico cinematografico Roger Ebert, offrendo una valutazione di 1 sola stella su 4, non ha apprezzato affatto il film, scrivendo: "Esso non solo mette in scena una realtà scolastica di cattivo gusto, ma ha pure il coraggio di usarne una finta come sfondo sfruttando anche il trauma dello stupro in nome di una ragazza in carriera".[12] Il New York Times ha apprezzato il film soltanto in parte, criticando l'interpretazione di Mila Kunis ma elogiando la regia di Barker, per poi scrivere: "La 'femmina alfa' di Mila Kunis appare allo stesso tempo feroce ma anche una finzione ben vestita. Il film è stata sicuramente una fortunata occasione per il regista Mike Barker, che ha la sfida quasi impossibile di fondere il tono dal sarcasmo alla più cruda verità."[13]


Poche ore fa Netflix ha pubblicato il trailer ufficiale de La ragazza più fortunata del mondo. Un thriller ad alta tensione con protagonista Mila Kunis.


Come sottolineeremo in questa recensione de La ragazza più fortunata del mondo, un alone di sarcasmo e di volontà ribaltante le attese dello spettatore, prende e avvolge il film di Mike Barker, ora disponibile su Netflix.Quello che appare come un semplice film di inganno, di personalità ingegnose e ambiziose, si spoglia di ogni orpello ingannatore per rivelarsi nella veste di opera denunciatoria. La sua protagonista, interpretata da una sadica, e allo stesso tempo profondamente fragile Mila Kunis, si fa massima rappresentante di un sottobosco da tenere nascosto, silenzioso, all'ombra della società: è un microcosmo abitato da esseri traditi, abusati, e - soprattutto - inascoltati o ignorati. Sono vittime alla seconda, colpevoli solo di appartenere a una minoranza e per questo meno credibili. E poco importa se il dolore cresce, si aggrappa a ogni respiro, e il ricordo si ripresenta per associazioni mentali: se hai un ragazzo che ti ama, una carriera in ascesa e un'amica che ti supporta, sei e resterai "la ragazza più fortunata del mondo".


Da anti-eroina, Tiffany si eleva a paladina delle donne inascoltate, vittime imbavagliate con il nastro invisibile della paura. Quella qui compiuta non è una vendetta fisica, come quella realizzata in Una donna promettente. È una rivendicazione personale, un'accettazione del proprio passato attraverso cui costruire un nuovo presente e un futuro coerente alla propria caratura interiore. È una vendetta compiuta lasciando che le parole trovino la via di uscita e i fantasmi del dolore vengano finalmente esorcizzati. Senza tacciare, o distruggere, i sogni di rivalsa e di crescita professionale, quello di Tiffany è un ribaltamento interiore, del proprio ruolo da eseguire sul palco della vita, finché il riflesso sullo specchio non combacerà con il mondo a lei interno: una restituzione d'immagine perfetta, quella che mostra una donna felice; quella che mostra la ragazza più fortunata del mondo.


La ragazza più fortunata del mondo è stato accolto dalla critica nel seguente modo: sull'aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes il film ha ottenuto un punteggio medio del 44% sul 100%, su Metacritic ha invece ottenuto un voto di 54 su 100 mentre su Imdb il pubblico lo ha votato con 6.4 su 10


Tratto dal romanzo thriller "La ragazza più fortunata del mondo" scritto della statunitense Jessica Knoll. Il libro, pubblicato nel 2015, ha rappresentato il suo esordio letterario ed è entrato nella lista dei bestseller del New York Times.


La ragazza più fortunata del mondo si annovera tra quelle opere che hanno la capacità di descrivere con delicatezza il tema della violenza sessuale, indagando la psicologia femminile che mostra senza alcun pudore le proprie debolezze, ma lasciando anche un chiaro messaggio su come il passato non si possa cancellare: si può però riuscire ad andare avanti con coraggio e ricominciare un nuovo percorso.


Ecco il trailer del film Netflix La ragazza più fortunata del mondo (2015), romanzo di Jessica Knoll, con protagonista Mila Kunis. La scrittrice firmerà anche la sceneggiatura, mentre la regia sarà affidata a Mike Barker.


Quella di Tiffany Fanelli (Mila Kunis) è una vita apparentemente perfetta. Alla soglia dei 30 anni la ragazza ha una carriera in ascesa nel campo del giornalismo, si sente affermata come donna nel suo lavoro, ed è fidanzata con un giovane bello, ricco e di buona famiglia, con il quale sta per convogliare a nozze. Insomma Tiffany sembra la ragazza più fortunata del mondo, o almeno questo è quello che appare agli occhi esterni.


Nei giorni in cui la televisione italiana fa fatica ad affrontare nel modo giusto temi come la violenza sulle donne, su Netflix arriva La ragazza più fortunata del mondo. Il film con protagonista Mila Kunis, è disponibile sulla piattaforma da venerdì 7 ottobre 2022. Benché si presenti come la più classica delle commedie statunitensi, si tratta in realtà di un dramma dalla trama complessa.


La ragazza più fortunata del mondo apre uno scenario schietto e privo di fronzoli su una delle piaghe più terribili della società. Non fa sconti a nessuno ed è giusto così. Mlila Kunis è eccelsa in un ruolo difficile, pesante, dalle mille sfaccettature. Altrettanto brava è Chiara Aurelia, che interpreta Ani da adolescente. Subito entrato al primo posto nella classifica dei più visti su Netflix, è un film necessario. Un film che sviscera una tematica tanto difficile quanto delicata, in modo corretto, pur declinando la storia in chiave thriller.


Con queste premesse ci si potrebbe avvicinare a La ragazza più fortunata del mondo facendosi sviare dalla presenza di Mila Kunis e dal titolo, e credere di approcciarsi ad una solita commedia romantica: poi però magari si nota il nome del regista e di uno degli attori protagonisti e qualcosa stona.


Il 7 ottobre arriva su Netflix il nuovo film con Mila Kunis: La ragazza più fortunata del mondo, storia drammatica tratta da un bestseller, adattata da Jessica Knoll e diretta da Mike Barker, con anche Finn Wittrock, Scoot McNairy e Thomas Barbusca nel cast. Ecco a voi il trailer, il poster e le prime due foto ufficiali.


Il suo titolo potrebbe ingannare e rimandare a una semplice commedia romantica o una di quelle comedy americane da guardare senza troppo impegno. La ragazza più fortunata del mondo, però, è molto di più di questo e la sua qualità di racconto è in grado di sorprendere fin dai primi minuti di visione. Tratto dall'omonimo romanzo di Jessica Knoll, questo nuovo thriller Netflix regala 113 minuti di spunti di riflessione, emozioni contrastanti, empatia verso la protagonista della storia che potrebbe essere ognuna delle donne presenti davanti allo schermo di Netflix. Si presenta come film leggero ma nasconde un'intelligenza che lo arricchisce di diverse sfumature di profondità. Una profondità che arriva a toccare diversi temi delicati come il maschilismo, la violenza sessuale, il trauma psicologico, il matrimonio, la sessualità, le ambizioni professionali, il tutto con estrema raffinatezza e tatto.


Vietato ai minori di diciotto anni, a causa di alcune scene di violenza sessuale che potrebbero disturbare uno spettatore più giovane, La ragazza più fortunata del mondo è il titolo Netflix che tutti dovrebbero guardare, uno di quei film che fa bene sia a un pubblico maschile, che può imparare tanto sulla psicologia delle donne, sia a quello femminile, che sicuramente può rivedersi in molti degli argomenti trattati come l'apparenza nelle relazioni interpersonali, il voler accontentare il partner invece che se stessi, l'avere paura di seguire le ambizioni professionali per non mettere da parte per l'amore, l'essere condizionati dal pensiero della propria famiglia nelle scelte, il dover fare i conti, quotidianamente, con i traumi del passato, l'essere dibattuti tra il mostrare la propria identità e il fingere per evitare conflitti.


A funzionare di più di questa storia, però, non è tanto la trama ma come questa viene portata sullo schermo. La sceneggiatura è, senza dubbio, il punto vincente de La ragazza più fortunata del mondo insieme a quel continuo contrasto tra le battute pronunciate dalla sua protagonista, una bravissima Mila Kunis, e i suoi pensieri interiori che il pubblico può ascoltare ad alta voce come fosse nella testa del personaggio. Molto interessante è anche il via vai di flashback che regala un bel ritmo al film e arricchisce il racconto del personaggio di Ani, una giornalista in carriera che punta a entrare nella redazione del New York Times, che però non ha ancora superato un trauma adolescenziale, una plurima violenza sessuale subita ai tempi del liceo e una sparatoria da cui è una delle poche a essere sopravvissuta. In più c'è l'aspettativa di chiunque la circondi che non può non essere disattesa, quindi, Ani, ha scelto un fidanzato di buona famiglia, ha un buon lavoro, ha una madre che ha accontentato con le sue scelte di vita ma sente, dentro di sé, ancora quella voglia di urlare al mondo chi è davvero senza riuscire a trovare il coraggio di farlo fino in fondo.


La prima cosa bella di giovedì 13 ottobre 2022 è una lezione di scrittura impartita a sorpresa nel bel mezzo di un film che si annunciava trascurabile: La ragazza più fortunata del mondo, Netflix. Non ho mai creduto molto alle scuole di scrittura, ai modelli, alle regole o alla necessità di trasgredirle. 041b061a72


About

Welcome to the group! You can connect with other members, ge...

Members

bottom of page